I Principi Fondamentali del Pilates


Il Metodo Pilates è una tecnica di movimento, che insegna attraverso ad un miglior equilibrio, armonia e fluidità, ad assumere una corretta postura.

L’obiettivo del suo ideatore, Joseph Hubertus Pilates, era quello di rendere le persone consapevoli del proprio corpo e della propria mente, per unirli in una singola, dinamica e ben funzionale entità.

La mente di chi esegue gli esercizi Pilates è diretta verso il corpo, concentrata su come avvengono i movimenti. Solo così è possibile capire quello che la mente ordina ai segmenti corporei ed imparare a percepire esattamente come ci si sta muovendo.

Gli esercizi del Metodo Pilates non sono fini a se stessi, ma conducono attraverso ad una logica propedeutica, la mente ad azionare il corpo, con estremo controllo, fluidità e precisione, il tutto attraverso una coordinata respirazione.
Chi pratica questi esercizi non è spettatore di se stesso, ma partecipa con il corpo e con la mente a ciò che compie.
“ La cosa importante non è ciò che stai facendo, ma come stai eseguendo ciò che fai” era solito dire Pilates.
 
Si cerca di portare l’individuo a muoversi con economia, grazia ed equilibrio, attraverso il rispetto dei sei principi base:
  • Concentrazione (Concentration);
  • Controllo (Control);
  • Baricentro (Centering);
  • Fluidità del movimento (Flowing movement);
  • Precisione (Precision);
  • Respirazione (Breathing);

 

Concentrazione del Pilates

La concentrazione è fondamentale affinché si possano eseguire gli esercizi in maniera più consapevole possibile.

Pertanto è necessario prestare molta attenzione, affinché ogni movimento non si limiti al lavoro del singolo distretto muscolare, ma che ci sia una totale consapevolezza di tutto il corpo, concentrandosi su forma e figura.

E’ fondamentale essere sempre consapevoli di sé, del proprio corpo e dello spazio in cui ci si muove, cioè della propria postura.

 

Controllo del Pilates

Attraverso la concentrazione la mente guida il corpo nell’esecuzione per arrivare al controllo totale di ogni singolo movimento.

Nulla nel Pilates deve essere casuale, è necessario non solo prestare attenzione al singolo movimento, ma controllare tutto il resto: la testa, il collo, le spalle, le braccia, le mani, la schiena, il bacino, gli arti inferiori, i piedi, le dita dei piedi, tutto, proprio tutto!

 

Baricentro del Pilates

Pilates definiva “powerhouse” la zona centrale del corpo, il baricentro, parte compresa fra le ultime coste e la parte più bassa dell’osso pubico.

Parte che comprende numerosi muscoli: i retti addominali, gli obliqui e i traversi, il diaframma, la muscolatura profonda della colonna, quadrato dei lombi e i glutei, tutta la muscolatura del pavimento pelvico.
Il lavoro sinergico di tutti questi muscoli dà controllo al baricentro, stabilizzando il bacino in una posizione definita da Pilates di “neutro”.

Un buon lavoro di percezione e rinforzo di questa zona, restituisce al corpo una postura migliore, ottimizzandone “l’economia di movimento”, riducendone gli sforzi, dolori alla schiena ed infortuni.

 

Fluidità del movimento Pilates

Tutti i movimenti devono essere eseguiti in maniera fluida e continua, senza rigidità.

Il corpo deve esser libero di fluire nello spazio con morbidezza ed eleganza per riuscire ad arrivare ad esprimere al massimo le proprie potenzialità.

I movimenti non devono essere nè troppo veloci nè troppo lanti, così da non perdere qualità.

Secondo Pilates la fluidità dei movimenti è legata anche alla forza e alla fluidità del movimento.

 

Precisione del Pilates

Con la precisione si va ricercare la perfezione di ogni singola posizione, di ogni singolo movimento, andando a rinforzare anche i muscoli più deboli e profondi.

Se non si è precisi l’esercizio può essere interpretato male ed eseguito in maniera scorretta.

E’ da questo principio che ha origine l’equilibrio di una sana ed equilibrata postura.

 

Respirazione nel Pilates

In ogni esercizio del metodo Pilates ogni atto respiratorio scandisce il ritmo del movimento, liberando l’energia necessaria per ridurre ogni sforzo fisico e mentale.

Grazie alla respirazione si mantiene alta la concentrazione nell’attivare ogni parte muscolare per avere movimenti fluidi ed aggraziati.

La respirazione è la connessione fra mente e corpo.

E’ importante rieducarla al fine di liberare al massimo il diaframma e di migliorare dunque l’elasticità della cassa toracica.

L’esatta descrizione della respirazione corretta nel metodo Pilates è: respirazione diaframmatica toraco-laterale con tenuta dei muscoli traversi.


  Privacy Policy

Dott. Elia Zappia - Corso Vittorio Emanuele 2 10121 Torino - tel. +39 011 19708626 - fax. + 39 3493618720 - e-mail: elia.zappia@gmail.com - News

Top Free Bets Bonuses view here.

Per offrire un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy.