СНПЧ А7 Ростов-на-Дону, обзоры принтеров и МФУ

Cos’è il kettlebell

Il kettlebell è una palla di ghisa con una maniglia a un’estremità (vedi foto). La grandezza è variabile: il peso parte – nelle sue taglie ufficiali – da 8 kg e segue i multipli di otto fino a raggiunge i 48 kg con la kettlebell definita dai cultori “the beast”. Negli ultimi anni, per un utilizzo più commerciale, sono entrati in produzione pesi intermedi, in genere partono da 4 kg e seguono i multipli di 2 (4 – 6 – 8 … kg).

Una breve storia…

Il Kettlebell, conosciuto anche come Girya, ha conosciuto la massima notorietà verso la fine del 1800, grazie alla nascita e allo sviluppo della “cultura fisica”, e alla crescente notorietà di vari lottatori del tempo, che si esibivano nelle piazze di allora. In verità, possiamo trovare attrezzi similari anche in alcune iscrizioni dell’antico Egitto; e in Cina, da oltre 2000 anni, i monaci Shaolin utilizzano delle giare rinforzate e riempite di sabbia per particolari esercizi di tonificazione muscolare.

Con l’avvento dei bilancieri e dei manubri con caricamento a dischi, i kettlebells caddero in disuso un po’ ovunque a eccezione dell’impero austro-ungarico e della Russia, zarista prima e sovietica poi, dove divennero l’unico attrezzo di allenamento disponibile a livello scolastico e militare. Vennero codificate ben 3 specialità agonistiche per ripetizioni non stop: strappo a 1 braccio (snatch), distensione a 2 braccia (jerk) e slancio a 2 braccia (long cycle), da eseguirsi con Girye da 16, 24 e 32kg. Intorno all’inizio del ventesimo secolo vennero identificate come specialità di Girevoy sport (sollevamento della Girya).

Lo studio del Girevoy e delle sue possibili applicazioni pratiche ha coinvolto i nomi più illustri della ricerca sportiva: Verkhoschansky, Medvedev, Voropayev e molti altri. Venendo poi ai nostri anni, ritroviamo l’utilizzo del Kettlebell in alcune prove dei cosiddetti “strongest men”, atleti che si misurano in gare di forza con strumenti rudimentali e non con i classici manubri e bilancieri.

Attualmente l’attrezzo viene utilizzato anche dai corpi speciali del servizio segreto americano (US Secret Service Counter Assalt Team), per effettuare una selezione e determinare l’idoneità dei soldati aspiranti a farne parte.

Molte esercitazioni, inoltre, vengono utilizzate in preparazioni atletiche di sport da combattimento e arti marziali; per rinforzare il Core e abituarlo a impatti diretti; per migliorare, aumentando la forza interna dell’addome, la capacità di sopportazione delle compressioni causate dalle prese dei contendenti, così da far fronte a stati di asfissia e difficoltà respiratoria che possono condizionare il rendimento in gara.

Tutti hanno riconosciuto la versatilità e la semplicità d’uso di questo attrezzo, il merito di poter essere utilizzato in qualsiasi piano di allenamento, con l’opportunità di ottenere stimoli allenanti a spettro molto più ampio rispetto al peso classico. I kettlebells permettono anche di sviluppare la forza in tutti i suoi aspetti e raggiungere, mantenendolo facilmente, un ottimo livello di forma.

Da sempre questo attrezzo stabilisce la sostanziale differenza tra il semplice sportivo e il serio praticante: sollevare il kettlebell richiede forza, abilità, destrezza, capacità di presa, coordinazione, stabilizzazione del baricentro rispetto al carico, proprio perché il baricentro del kettlebell è decentrato rispetto all’impugnatura.

Proposta di allenamento a circuito con un Kettlebell

N.B. 4+1 si intende eseguire 4 clean e 1 clean+press e cosi via per gli altri

Pesi iniziali indicativi per approcciare l’attività con i Kettlebell sono:

Donna 8kg - Uomo 16kg


  Privacy Policy

Dott. Elia Zappia - Corso Vittorio Emanuele 2 10121 Torino - tel. +39 011 19708626 - fax. + 39 3493618720 - e-mail: elia.zappia@gmail.com - News

Top Free Bets Bonuses view here.

Per offrire un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy.